Discarica e M5S, poca gente ma tanti vip

IMOLA
La sfilata di vip del Movimento 5 Stelle c’era (anche se mancava l’annunciato leader Beppe Grillo). La nebbia e il freddo però hanno demotivato la partecipazione, dato che al massimo 250 persone (soprattutto attivisti) erano presenti all’iniziativa organizzata ieri sera dai 5 Stelle in piazza Matteotti. Obiettivo la protesta contro il progetto di ampliamento della discarica Tre Monti. Sul palco si sono alternati in tanti, a raccontare ancora una volta timori e i dubbi sul progetto e in generale sulla discarica gestita da Hera, a partire da Cinzia Morsiani e Massimo Bolognesi del comitato Vediamoci chiaro e dalla capogruppo in consiglio comunale del M5s Manuela Sangiorgi.

E quando la parola è passata ai big, l’affondo è diventato essenzialmente politico. Il candidato sindaco per Bologna Massimo Bugani ha detto che “il sindaco di Imola Manca vive in un’altra epoca” evocando come scelte della “vecchia politica” discariche o cementificazione. Il vicepresidente alla Camera Luigi Di Maio pensa già alla campagna elettorale e a come finanziarla “la nostra unica lobby è il popolo italiano” rivendicando una capacità di raccogliere fondi dal basso del Movimento che lo metterebbe al riparo da commistioni e obblighi.

Nel frattempo per giovedì 10 dicembre (dalle ore 16) è stata fissata la seduta straordinaria del Consiglio comunale di Imola richiesta per primo dal capogruppo di Forza Italia Simone Carapia (seguito da tutti gli altri Mirri capogruppo Ncd; Zucchini capogruppo Insieme si vince; Sangiorgi, Resta, Baraccani, Cavina del M5S; Tarozzi capogruppo Pd)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *