Discarica, nuova marcia del fronte del no

IMOLA
Tante bandiere, slogan e striscioni che dal piazzale della Rocca Sforzesca hanno colorato le strade del centro fino a piazza Caduti per la Libertà. Domenica 29 novembre, in occasione della Marcia internazionale per il clima, è stato sostanzialmente replicato quanto già fatto sabato 7 in occasione della prima manifestazione del fronte del no all’ampliamento della discarica Tre Monti di via Pediano.

Dai circa 600 partecipanti alla prima marcia, tuttavia, ieri si è scesi un po’ (circa 250 le presenze). Dai cambianti climatici, di cui si parla proprio in occasione del vertice internazionale di Parigi, a temi quali rifiuti e discarica il passo è stato breve.

La manifestazione è stata promossa da Legambiente e hanno aderito le associazioni ambientaliste contrarie al progetto dell’ampliamento della Tre Monti, ossia Salviamo il paesaggio, Legambiente e Panda, Gas Imola, Forum italiano dei movimenti per l’acqua e Comitato discarica Tre Monti, che fanno parte del gruppo “Vediamoci chiaro”.

Venerdì 4 dicembre, invece, alle ore 17.30 in piazza Matteotti, il Movimento 5 Stelle, che chiede il ritiro del progetto, ha chiamato a raccolta i parlamentari. Sono annunciati il vice presidente della Camera Luigi Di Maio i deputati Roberta Lombardi e Massimo Baroni, i senatori Paola Taverna e Carlo Martelli.

Foto Isolapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *