Discarica, ripresentato il progetto di ampliamento, per meno rifiuti

IMOLA
Il Consorzio Ami ed Hera, rispettivamente proprietario e gestore della discarica Tre Monti, hanno ripresentato il progetto per l’ampliamento. dell’impianto di via Pediano, al confine tra i comuni di Imola e Riolo Terme.

In autunno il ministero dei Beni culturali e del Turismo, in particolare la Soprintendenza al paesaggio, aveva segnalato un’incompatibilità tra le norme paesaggistiche vigenti e l’ampliamento della discarica (nell’area ci sono aree boschive tutelate da norme nazionali).

Da qui la scelta di «spacchettare» la sopraelevazione (che è stata approvata tanto che già da qualche mese Hera ha ripreso a conferire rifiuti in discarica) dall’ampliamento vero e proprio rilanciando alla Regione di chiarire la vicenda con il ministero. Ora invece la decisione di riproporlo. Ma con una minor quantità di rifiuti conferibili: da 1 milione e mezzo si è scesi a 1 milione e 125 mila tonnellate.

La procedura autorizzativa per la Via, la valutazione di impatto ambientale è tutta nuova: ora ci sono 60 giorni di tempo per presentare osservazioni, poi dovrà essere convocata la Conferenza dei servizi che dovrà decidere sul progetto.

Altri particolari sul “sabato sera” in edicola da giovedì 11 maggio.

Nella foto: la discarica di via Pediano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *