Due “Fratelli nella notte” della guerra, il nuovo romanzo di Cristiano Cavina in biblioteca

IMOLA – CASOLA VALSENIO
«Arrancavano nel bosco cercando di non fare rumore. Il più alto dei due portava in spalla il più basso. Quando era stanco lo rimetteva a terra e se lo trascinava dietro, passandogli un braccio sotto le spalle». Comincia così «Fratelli nella notte», il nuovo romanzo di Cristiano Cavina, edito da Feltrinelli e ambientato anche durante la Seconda Guerra Mondiale dove i protagonisti sono, appunto, due fratelli chiamati a riavvicinarsi in un momento cruciale della loro vita.

Mario è un contadino romagnolo che nel 1944 riceve la cartolina di leva della Repubblica sociale e, per non andare, si rifugia prima da alcuni parenti poi si unisce ai partigiani nella 36a Brigata Garibaldi. Ferito, qualcuno manda a chiamare il fratello per salvarlo. Gianì dovrà scegliere se rischiare la vita per un fratello che per lui è come un estraneo. Una storia che si ispira a vicende realmente avvenute e che lo scrittore di Casola Valsenio domani sera, nell’ambito della rassegna «Freschi di stampa», racconterà nel giardino della biblioteca di Imola a partire dalle ore 21 .

Su “sabato sera” del 20 luglio anedotti e curiosità sul romanzo direttamente dalle parole dello scrittore Cristiano Cavina.

Nella foto: La copertina del romanzo «Fratelli nella notte»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *