E’ morto il bambino di 11 anni investito da un’auto a Medicina

MEDICINA
Purtroppo non ce l’ha fatta, Davide Marchese, 11 anni, è morto all’ospedale Maggiore di Bologna. Era stato investito da un’auto lunedì 9 ottobre, ha lottato per undici giorni nel reparto di rianimazione poi, nella tarda serata di venerdì 20, il decesso. Il magistrato incaricato, Stefano Orsi, ad oggi, non ha ancora dato il nulla osta per le esequie, quindi non è stata ancora fissata la data esatta del funerale.

Nel frattempo i carabinieri stanno ancora lavorando per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente, avvenuto, come dettoi il 9 ottobre in via in via Gasperini a Medicina. Stando a quanto ricostruito fino ad ora, il ragazzino si trovava con alcuni amici nel parco a lato della strada, quando si è allontanato con la sua bici. A quel punto è stato investito dalla Fiat Panda diretta verso centro del paese lungo la via Gasperini, che di fatto attraversa un’area residenziale. Il bambino ha battuto la testa contro il paraurti, poi è finito sotto l’auto rimanendo incastrato. Ad estrarlo sono stati i vigili del fuoco volontari di Medicina. Era privo di coscienza e, in attesa dei soccorsi, gli stessi vigili del fuoco gli hanno praticato il massagio cardiaco. Poi è stato trasportato dall’elisoccorso al Maggiore dove è stato immediatamente ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione. Le sue condizioni erano state giudicate sin dall’inizio gravissime.

La conducente dell’auto, una 69enne di Medicina, subito sotto choc per quanto accaduto, è stata sottoposta immediatamente all’alcoltest, risultato negativo. Sull’asfalto non ci sono segni di frenata, ma l’auto procedeva a bassa velocità. Dell’incidente, ad oggi, non ci sono testimoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *