Ecotomografo donato dallo Scardovi

CASTEL SAN PIETRO
La Casa della Salute castellana da ieri ha un nuovo ecotomografo. Il centro sociale Scardovi l’ha acquistato e donato alla struttura sanitaria pubblica. L’apparecchiatura sarà utilizzata presso gli ambulatori di specialistica cardiologica ed internistica e permette ecografie cardiologicevascolari e Internisticheaddominali; è dotato di modulo doppler e doppia stampante, il cui costo di mercato è assai più alto dei 30 mila euro effettivamente strappati dal centro Scardovi che ne ha curato l’acquisto in collaborazione con l’Ingegneria clinica dell’Azienda usl di Imola. Quest’ultima, inoltre, ha acquistato anche delle sonde ecografiche di tipo Convex (addominale), Lineare (vascolare, tiroidea e parti superficiali) e di Phase Array (Cardiologica per adulti). Strumentazioni che permettono di applicazioni multidisciplinari e in grado di fornire immagini eccezionalmente definite anche per gli organi in movimento. Il presidente dello Scardovi, Bruno Serattini, ha specificato che questo progetto è stato costruito nel tempo da tutti i soci del centro, che hanno permesso di raccogliere i fondi necessari, ed ha quindi ringraziato tutti e ricordato i vari presidenti che nel tempo hanno operato verso questo obiettivo comune, rivolto al miglioramento dei servizi di tutta la cittadinanza di Castel San Pietro.

Consegna ufficiale dell’ecotomografo alla Casa della salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *