Esami del sangue, calano i tempi di attesa

IMOLA-CIRCONDARIO
Dopo attese anche di 35-40 giorni, tornano alla normalità i tempi di attesa per effettuare un esame del sangue. Lo scorso 29 giugno, infatti, è stato avviato l’invio delle provette al Laboratorio Unico Metropolitano di Bologna (Lum) per quanto riguarda per il settore della microbiologia e tutti i prelievi di routine eseguiti ai centri prelievi di Castel San Pietro e Medicina.

Ergo, fanno sapere dall’Ausl ora i tempi di attesa sono tornati “in linea con quelli storici a cui erano abituati i cittadini del circondario imolese”: 5 giorni ad Imola e Castel San Pietro, 7 giorni a Medicina e 8 a Borgo Tossignano.

“Come comunicato alla fine del febbraio scorso, la situazione dei tempi di attesa è tornata alla normalità entro la fine di giugno – spiega la direttrice sanitaria dell’Ausl, Emanuela Dall’Olmi –. Contiamo di mantenere questi standard anche nel futuro, considerando anche che nelle prossime settimane aumenteranno ulteriormente gli invii al Lum, che a regime riceverà tutti i prelievi programmati per esterni attualmente svolti ad Imola, mentre il labo-ratorio dell’ospedale Santa Maria della Scaletta manterrà l’attività di analisi rivolta ai ricoverati, quella tempo dipendente e le urgenze, per un totale di circa 800 mila esami all’anno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *