Fontane danzanti e gastronomia per San Bartolomeo

BORGO TOSSIGNANO
Compie trent’anni la Sagra di San Bartolomeo di Borgo Tossignano, quantomeno nella forma attuale, perché di un’antica fiera dei bovini organizzato in occasione della festa del patrono del paese si ha menzione già nel 1468. Celebrata nel giorno del patrono, appunto, la festa ha da qualche anno il suo fulcro nelle fontane danzanti sul fiume Santerno, un’attrazione che non manca di lasciare a bocca aperta gli spettatori: zampilli di acqua illuminati da luci colorate e accompagnate da una musica di sottofondo sono uno spettacolo affascinante. Spettacolo che consta di un notevole lavoro dei volontari che devono creare un vero e proprio impianto idraulico temporaneo sotto il fiume per creare getti e zampilli in movimento. Lo spettacolo quest’anno inizierà alle 21 di mercoledì 24 agosto, ovviamente lungo il fiume.

Ma la festa ha anche altri momenti. Dopo la Messa, che si tiene alle 17, verrà aperto lo stand gastronomico con i prodotti tipici (dalle 19) in piazza Don Bosco, mentre le vie Marconi e Roma ospiteranno la mostra mercato, il mercato dell’usato e altri momenti ludici, e in via Calatafimi ci sar la musica live di Alfonso Calatafimi. In piazza Unità d’Italia ci saranno giochi gonfiabili per bambini e, dalle 20 alle 21.45, la musica del duo acustico Ad Libitum formato da Morena Vasile e Sebastiano Caroli, seguito, dalle 22 a mezzanotte, dai Bellaprika, tribute band di Vasco Rossi.

In occasione della festa sarà anche allestita una mostra fotografica a cura dell’associazione G. Magnani che attualmente conta 35 associati: in via Roma 73 due giovani autori presenteranno una personale di 15 scatti ciascuno, in via Roma 100 gli altri associati esporranno tre foto ognuno a tema libero (dai ritratti al reportage di viaggi, dalla fotografia concettuale alle foto subacquee, ecc.), visitabile dalle 13 alle 24.

Alcune immagini dell’anno scorso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *