Furti in campagna, il prefetto: “Denunciate”

IMOLA
Furti in agricoltura se ne verificano, ma sono pochi quelli che effettivamente vengono denunciati alle forze dell’ordine. E’ questo quanto emerso lunedì 9 novembre nel corso dell’incontro organizzato da Confagricoltura, Cia e Copagri di Bologna (Alleanza per l’Agricoltura) al centro sociale La Stalla di via Serraglio, al quale hanno partecipato anche il prefetto Ennio Maria Sodano e gli esponenti delle forze dell’ordine. L’incontro era stato chiesto a gran voce dalle associazioni di categoria, che da mesi lamentano una recrudescenza dei furti più svariati, dai mezzi agricoli ai capi di bestiame, dal gasolio alle grondaie, tanto per fare qualche esempio.

I dati snocciolati dal prefetto Sodano, però, non mostrano un quadro preoccupante: “Sono avvenuti 64 furti nelle aziende agricole dell’hinterland bolognese nel corso del 2014 e 7 nel circondario imolese dall’inizio dell’anno”. Numeri che per Confagricoltura, Cia e Copagri, invece, non corrisponderebbero alla realtà. “Sono centinaia le segnalazioni” che arrivano alle sedi delle associazioni. L’ipotesi è che spesso i furti non vengano denunciati alle forze dell’ordine e questo non consentirebbe di avere un quadro preciso del fenomeno.

Da qui la scelta congiunta di divulgare il decalogo “Ferma il ladro”, dieci regole per difendersi dai furti nelle aziende agricole, messo a punto dalle associazioni di categoria di concerto proprio con il prefetto Sodano e le forze dell’ordine. Oltre a raccomandare di denunciare sempre i furti nonché i tentativi andati a vuoto e di descrivere gli oggetti rubati, nel decalogo si punta sulla prevenzione. Buona regola è fare un inventario delle attrezzature e installare sistemi di allarme collegati con 112 o 113, telecamere e sistemi gps sui trattori, incrementare l’illuminazione attorno all’azienda e non lasciare mai le chiavi sui mezzi e segnalare eventuali auto sospette.

L’incontro con il prefetto Sodano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *