Giochi d’acqua e luci per San Bartolomeo

BORGO TOSSIGNANO
La pioggia domenica ha graziato le “fontane luminose” e la festa di San Bartolomeo, patrono di Borgo Tossignano, che si festeggia ogni 24 agosto. La tradizionale sagra, che ha radici antichissime risalenti addirittura al 1468, da fiera agricola con tanto di mercato del bestiame, è diventata una festa e, da qualche anno, complici le “fontane sul Santerno”, creazioni di spruzzi e luci realizzate di alcuni volontari del paese, attira sempre più curiosi, grandi e piccoli.
Non è facile realizzare i giochi d’acqua, il lavoro comincia settimane prima, con la progettazione di un sistema idraulico che, posizionato nell’alveo del fiume in prossimità del paese, recupera le acque del Santerno creando zampilli alti anche diversi metri, che si animano a suon di musica illuminati da luci colorate. Uno spettacolo di grande suggestione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *