Giro d’Italia, la tappa di Imola si presenta

IMOLA
Arriverà a metà del Giro d’Italia 2015, al giro di boa della corsa rosa. L’11° tappa Forlì-Imola di mercoledì 20 maggio è stata presentata nel tardo pomeriggio nella sala consiliare del Comune di Imola, dove il Sindaco Daniele Manca ha dato il benvenuto a Mauro Vegni (Direttore del Giro d’Italia) e all’inossidabile Vittorio Adorni (che a Imola nel 1968 conquistò una storica maglia di campione del mondo).
Manca ha ricordato che il Giro a Imola manca dal giugno del 1992 e che si è lavorato con impegno per riportare in città questo evento mondiale, un veicolo straordinario per promuovere l’Italia, una portata del Giro confermata dallo stesso Vegni che ha snocciolato alcune cifre, a partire dai 172 Paesi del mondo che seguiranno il Giro d’Italia.
Altra particolarità dell’arrivo dell’11° tappa a Imola è che il traguardo sarà posto all’interno dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, ancora uno tra gli impianti più conosciuti al mondo. Umberto Selvatico Estense (Presidente di Formula Imola) e Pietro Benvenuti (Direttore autodromo) nel loro intervento hanno sottolineato come questo impianto sia aperto alla città.
Poi Lorenzo Benfenati ha dato la parola a Adorni: sempre emozionanti i suoi ricordi di Imola ’68; quindi Raffaele Babini (direttore di corsa RCS) che ha ricordato le 9 salite in 150 km di corsa ed un saluto in romagnolo (video) del CT Davide Cassani. In conclusione l’assessore Davide Tronconi con due chicche: 1) il logo “Imola in Giro” che da domani sarà distribuito in tutta la città; 2) la bicicletta artistica creata e donata da Morris D’Amato che sarà il premio di una lotteria il cui ricavato andrà alla Croce Rossa Italiana di Imola, anch’essa impegnata, come i tanti volontari coordinati da Marco Selleri, il 20 e 21 maggio a Imola (partenza della 12° tappa con arrivo a Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *