Giulietta e Romeo al Cassero

CASTEL SAN PIETRO
Inaugura sabato 26 ottobre alle 21 la rassegna di prosa del Cassero di Castel San Pietro. E lo fa con uno spettacolo che è un classico di tutti i tempi, Giulietta e Romeo, portato in scena dalla compagnia Teatro Blu. Silvia Priori e Roberto Gerbolés portano in scena due anime, quelle di Giulietta e di Romeo, che accanto al loro sepolcro tentano di risvegliare i loro ricordi e di ripercorrere a ritroso la loro breve e tumultuosa esistenza per carpirne i significati più profondi e scoprirne le trame più nascoste. Nella messa in scena vengono privilegiati il valore e la forza dei sentimenti, per uno spettacolo che esplicitamente vuole rivolgersi ai più giovani raccontando la passione e l’amore innocenti, lo slancio generoso per viverli, la giovinezza, in contrapposizione con una società in crisi, ingovernabile e rissosa. Ma anche la non comunicazione tra le famiglie rivali e all’interno delle famiglie che genera, come si sa, conflitti irreparabili… fino all’epilogo tragico: Romeo, non sapendo che Giulietta sta dormendo e che non è morta, si ucciderà. “Quello di Romeo e Giulietta è un amore che nasce per condannare gli eterni conflitti di potere, un amore che va oltre le convenzioni, oltre le imposizioni e gli interessi di parte – dicono gli attori nelle loro note -. Il messaggio che si nasconde dietro le trame di questa storia rispecchia le esigenze della nostra epoca come il bisogno di approfondire il significato del rapporto tra adulti e giovani attraverso la ricerca di nuovi codici di comunicazione”.
Prima dello spettacolo, alle 20, ci sarà un incontro con la compagnia accompagnato da un buffet.

Silvia Priori e Roberto Gerbolés in scena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *