Guns N’ Roses a Imola, la macchina della sanità: primo soccorso al Romeo Galli

IMOLA
L’assistenza sanitaria all’interno dell’area del concerto sarà gestita dal Centro medico dell’autodromo, mentre all’esterno e sul territorio è garantita dall’Azienda usl di Imola. Il coordinamento avverrà grazie al collegamento con la centrale del 118 di Bologna e alla presenza costante nell’area esterna di un medico e un infermiere coordinatori del dipartimento di Emergenza dell’Ausl di Imola.

Un punto di primo soccorso avanzato, gestito dall’equipe medica e infermieristica di pronto soccorso-118, è previsto presso lo stadio Romeo Galli; si occuperà dei bisogni minori in loco e smisterà al pronto soccorso dell’ospedale o ad altre strutture sanitarie, le situazioni di maggiore complessità; saranno sempre presenti un medico e due infermieri e garantirà otto posti letto in tenda e dieci sul prato.

Un’ambulanza e un’automedica in più, rispetto alla dotazione normale, saranno disponibili per l’emergenza territoriale sin dalle ore 10 di venerdì 9 alle ore 7 di domenica 11. Un’ambulanza e un’auto medica saranno in attesa al Romeo Galli e un’ambulanza nella zona lungofiume-River.

Anche l’ospedale di via Montericco sarà potenziato in termini di letti e personale: l’osservazione breve intensiva di pronto soccorso passerà da otto a dieci posti e anche l’area critica (intensiva e semintensiva) avrà a disposizione due ulteriori letti dedicati. Un infermiere aggiuntivo e un medico saranno presenti dalle ore 13 di sabato 10 alle ore 7 di domenica 11 sia nel pronto soccorso generale che in quello ortopedico.

Nella foto: il pronto soccorso avanzato in occasione del concerto degli Ac/Dc nel 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *