Guns N’ Roses day a Imola, bar, locali e baracchine al lavoro per spillare birra a fiumi e vendere panini e piadine

IMOLA
Gli 85 mila per il concerto dei Guns N’ Roses a Imola stanno arrivando. Il clou è atteso in queste ore. Per bar ed attività del centro è già iniziato un lungo turno lavorativo: accogliere i fans in arrivo ed aspettarli anche all’uscita dopo il concerto. In molti hanno deciso di restare aperti tutta la notte.

Alcuni, i più vicini all’autodromo, sono già aperti ad orario continuato da ieri sera. È il caso, ad esempio, del bar Rez e dell’Hostaria 900 di viale Dante per vendere acqua, panini e piadine e spillare birra. “Venerdì notte ci sono stati meno arrivi rispetto agli Ac/Dc di due anni fa – dicono dall’Hostaria – ma oggi stiamo lavorando tanto e in maniera costante, una faticaccia ma economicamente ne vale la pena”. Per l’occasione l’Hostaria ha chiuso il ristorante e aperto una rivendita sulla strada di piadine e birra. Semplice ma efficace. Da Rez c’è un grande “lenzuolo” di benvenuto accanto al monito “vietato il bagarinaggio nei pressi del locale, chiamiamo la finanza!”. Il gestore è pronto per servire panini e birra tutta la notte, felice della faticaccia che, dal punto di vista degli scontrini, “promette molto bene”.

Il bar Renzo, a due passi dai cancelli dell’ingresso “viale Dante”, ha offerto “ospitalità” ai primi fans che si sono messi in fila già da ieri sera con panini, piadine, birra e musica dal vivo. Il locale resterà aperto ad orario continuato fino a domenica sera.

Anche la gelateria Nordpol e il chiosco Sinestesie Food d’Autore della rotonda di viale Dante resteranno aperti “finchè c’è gente”. Lo stesso vale per l’Antico Bar Fiat alle porte del centro storico in direzione stazione dei treni, Roberto Fierro e la moglie Marta (appena sposati ma già al lavoro), prevedono di “lavorare tanto e per tutta la notte, ma l’esperienza con gli Ac/Dc ci ha fatto registrare dei buoni incassi e siamo pronti”.

Nicola Franzoni del Bar Centrale aggiunge che “potremmo sopportare eventi come questo una volta al mese, si fatica ma è positivo per gli incassi e in generale per l’indotto turistico”. Per l’occasione il bar è pronto per un servizio extra di panini, bibite e birra. Sotto l’Orologio anche il panificio e l’ortofrutta hanno allestito due banchetti per vendere panini e frullati fino a sera.

L’Opera Dulcis in via eccezionale ha montato un piccolo bar sul retro (l’ingresso è su piazza Matteotti), così da non restare escluso dal passaggio della folla e poter vendere panini e birra, paste e caffè.

Il Kebab Aladino resterà aperto “finchè ci sarà gente”, dicono, in entrambe le sedi in piazza Caduti per la Libertà e di viale Andrea Costa.

Proseguendo verso la stazione, il bar tabaccheria Contarini avvisa con un cartello che “la festa continua tutta la notte con piadina con salsiccia e birra”. Accanto, l’Osteria del Piolo ospita per l’occasione il Birrificio Non Retorico imolese e la paninoteca Pancake. “Finchè ci sarà bisogno, spilleremo la nostra birra” assicura Matteo Dalpozzo. Il bar della stazione dei treni chiuderà alle 19.30 e riaprirà a mezzanotte a disposizione di coloro che hanno i biglietti per i convogli straordinari in partenza da Imola per riportare a casa chi è venuto al concerto.

Inviaci il tuo GNRDay selfie lo pubblicheremo su sabatosera.it. Puoi inviarlo via mail a redazioneweb@sabatosera.it oppure via Whatsapp a 3450980243 oppure alla pagina Fb SabatoSeraSettimanale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *