I volontari “Arcobaleno” curano il verde

MEDICINA-CROCETTA
Alberi, irrigazione e panchine. Il progetto “Bene Comune” è ufficialmente partito. Si tratta di un regolamento che regola i rapporti tra l’Amministrazione medicinese e i cittadini (o le associazioni) che vogliono dare una mano e prendersi cura gratuitamente di spazi o immobili pubblici. A metà novembre è stato firmato un patto di collaborazione tra l’ente locale e un gruppo di volontari della frazione di Crocetta, “capeggiati” da Marco Ciferri, residente nella frazione nonché attuale presidente della Consulta di Ganzanigo, via Nuova, Crocetta, Fantuzza e San Martino. I volontari si sono proposti per prendersi cura dell’area verde alle spalle del nuovo parcheggio.

“Abbiamo chiamato il progetto “Arcobaleno” perché – spiega Ciferri – è un’azione condivisa da italiani e stranieri, in quanto tra i volontari c’è anche un ragazzo rumeno”.

Per ora sono stati piantati alcuni alberi (cinque ligustri e un acero) donati dalla ditta Edera Sas di Castel Guelfo, mentre in occasione della Festa dell’albero Legambiente ha donato un paio di arbusti di nocciolo e scotano. Il Comune, invece, ha installato un impianto di irrigazione e un tavolo con panchine. Più avanti, invece, i volontari si sono presi l’impegno di allestire un paio di aiuole con delle piante aromatiche e sfalciare il prato, mentre l’ente locale posizionerà dei giochi per i bambini.

Altre informazioni su “sabato sera” in edicola dal 3 dicembre

I volontari nel parco di Crocetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *