Il chiosco dell’Osservanza a Giancarlo Sasdelli

IMOLA
Una ventata di vitalità scorre fra i sentieri del parco dell’Osservanza: dopo l’inaugurazione nei mesi scorsi delle aree rimesse a nuovo, ora è il turno del punto ristoro per chi decide di passeggiare tra alberi, ciclabili e panchine. In particolare, si tratta del chiosco che campeggia accanto alla pista da ballo, nella zona sud del parco, dalla parte di vicolo Saldona. La struttura è stata data in concessione da luglio fino a novembre. Al bando pubblicato da Osservanza Srl è stata presentata una sola offerta, quella di Giancarlo Sasdelli, per molti anni titolare dell’Osteria del Commercio nella zona industriale di Imola. La base era di 550 euro per il canone di locazione temporanea, superato di poco da Sasdelli con 610 euro.

Decisamente un’avventura, considerato che, questo bando, prevede davvero pochi mesi. «Mi piaceva l’idea di aprire in questo bellissimo posto, che ora è stato veramente valorizzato – spiega Sasdelli -: mi sembra la cornice ideale per alcune iniziative musicali che progettavo, da affiancare a quelle già programmate dalla proprietà. L’esperienza con l’Osteria del Commercio si è conclusa da un po’, ma da sempre il mio lavoro è stato legato a commercio, bar e locali e in questo momento di transizione mi è sembrata l’opportunità per rimettermi in gioco. E’ stato fatto tutto molto in fretta perché la proprietà voleva ravvivare la zona, evitando l’abbandono di una zona in cui sono stato fatti lavori notevoli».

Dal momento che il mese di luglio è finito, occorrerà aprire al più presto. Sasdelli non è preoccupato: «Il chiosco è pronto così com’è, quindi conto di aprire questo week-end o all’inizio della prossima settimana. Terrò aperto tutti i pomeriggi, indicativamente fino a mezzanotte. L’orario verrà modificato e adattato anche alla luce degli eventi serali». Insieme al chiosco, il gestore dovrà garantire anche l’apertura e la pulizia dei servizi igienici limitrofi ad uso del pubblico che frequenta il parco.

Il chiosco e Giancarlo Sasdelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *