Il Circolo della musica pensa alla prossima stagione

IMOLA
Il futuro del Circolo della Musica Leopoldo Montanari qualche mese fa era sembrato incerto. Nonostante l’alto numero di soci il presidente Domenico Mirri, dimissionario, stentava a trovare un sostituto. Ora però giunge una nota dall’associazione imolese che fa ben sperare gli appassionati di musica classica. Il Circolo della Musica fa sapere di essere al lavoro per le iniziative della prossima stagione, con alcune novità.

“Nell’assemblea dello scorso settembre fu auspicio comune trovare il modo per proseguire l’attività concertistica del Circolo della Musica di Imola, ricercando la collaborazione di altri che svolgano un’attività qualitativamente analoga a quella che è sempre stata caratteristica del nostro Circolo – scrivono Domenico Mirri e Massimo Montanari in una nota -. Confortati anche dall’opinione di numerosi soci, abbiamo valutato di poter unire le nostre forze a quelle della fondazione Musica Insieme, che da trent’anni organizza stagioni di musica da camera nella città e nella provincia di Bologna, con scelte artistiche tipologicamente simili alle nostre e che già in passato abbiamo spesso condiviso. Per questa sintonia di scelte, anche nella nuova prospettiva della città metropolitana, ci è sembrato che fosse naturale pensare a Musica Insieme come partner ideale per la continuazione della nostra attività”.

L’associazione bolognese “ha valutato con interesse questo progetto e, dopo numerosi incontri e un’attenta riflessione, stiamo studiando le modalità per realizzarlo in vista della stagione 2017-18. Nel frattempo, al fine di non interrompere la nostra presenza come protagonisti della cultura musicale imolese, abbiamo deciso di organizzare per il 2016-17, con il contributo dell’Amministrazione comunale e della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, un ciclo organico di concerti-lezione progettato in modo nuovo e originale: si tratterà di incontri – tenuti da studiosi, musicisti e musicologi – volti a sviluppare il tema della musica in un più ampio contesto culturale e in relazione ad altre espressioni artistiche, quali la letteratura, il teatro, il cinema, le arti visive, la religione, la filosofia, la politica”.

Intanto, il Circolo fa sapere che Musica Insieme offre ai soci del Circolo della Musica, per il 2016-17, la possibilità di usufruire dell’offerta destinata ai residenti nella città metropolitana: abbonamento a 11 dei 16 concerti che compongono la stagione completa al teatro Manzoni di Bologna, con trasporto gratuito in autobus al teatro per andata e ritorno (i residenti a Imola potranno usufruire dell’autobus già previsto in partenza da Castel San Pietro o, se il loro numero fosse consistente, di un nuovo servizio di autobus che sarebbe attivato nella nostra città).

Lo storico Massimo Montanari, membro del consiglio direttivo del Circolo della Musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *