Il collettivo artistico Luca Rossi al Muse, la loro opera scelta per il concorso “Lupi in città” a Trento

CASTEL SAN PIETRO – IMOLA – TRENTO
Luca Rossi è tra gli otto candidati scelti, fra più di 140 provenienti da tutta Italia, per il concorso di idee «Lupi in città» organizzato dal Muse (Museo delle Scienze di Trento) nell’ambito del progetto europeo «Life WolfAlps». Il collettivo artistico Luca Rossi (che si presenta con il volto dell’imolese Enrico Morsiani) ha presentato l’opera chiamata “Homo Homini Lupus” in cui invita a riflettere sul fatto che il vero nemico di cui aver paura non è l’animale lupo ma prima di tutto noi stessi e l’uomo in generale.

Assieme agli altri finalisti, Luca Rossi ha già trascorso quattro giorni come “artista residente” al Muse, dove ha potuto incontrare i ricercatori e i tutor in modo da mettere a punto i dettagli del suo lavoro attraverso workshop scientifici e artistici.
Ora si concentrerà, sulla realizzazione concreta della sua opera che, come le altre, verrà installata nelle vie di Trento a partire dall’1 dicembre. Un’esposizione all’aria aperta che porterà il rapporto tra uomo e lupo, appunto, nel centro della città.

Nella foto: Gli artisti finalisti, davanti all’ingresso del Muse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *