Il coraggio delle donne turche e armene nelle pagine di Antonia Arslan

IMOLA
Terzo appuntamento, martedì 27 giugno alle 21, con la rassegna «Freschi di stampa» nel giardino della biblioteca comunale di Imola, in via Emilia 80.

La rassegna, che presenta romanzi usciti recentemente, quindi nei primi mesi del 2017 o al massimo a fine 2016, avrà per protagonista Antonia Arslan, gradita habituée degli incontri letterari imolesi: la nota scrittrice di origine armena autrice di La masseria delle allodole (uscito nel 2004 e vincitore del Premio Stresa di narrativa e del Premio Campiello), presenterà il suo “Lettera a una ragazza in Turchia” (Rizzoli 2016) nel quale vuole ricordare che «la lotta per la libertà ha radici antiche» e, sull’esempio del coraggio delle donne armene sopravvissute al genocidio, esortare le ragazze e le donne di oggi a imparare a non arrendersi.

Nel libro la Arslan si rivolge a una ragazza turca dei nostri giorni, raccontando le vicissitudini delle antenate armene sacrificate in nome della libertà che diventano un sostegno per la conquista delle nuove libertà. L’autrice ne parla con Anna Folli, presidente dell’associazione Focus D con la cui collaborazione è organizzata la serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *