Il Tilt porta in scena “movimenti”

IMOLA
“InVisibili movimenti” è la rassegna organizzata dal Tilt che prende il via venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 giugno al teatro Lolli di Imola con lo spettacolo “Gli Uccelli” di Aristofane, interpretato da Paolo Bertocchi, Emma Donattini, Primo Fabbioni, Vittorio Gasperini, Lorenza Ghini, Alessandra Marchi, Serena Oliviero, Massimo Poletti, Orfeo Raspanti, Marco Silvestri, per la regia di Tanino De Rosa e con le musiche originali di Marco Caronna. Segue, venerdì 13 giugno alle 21 sempre al Lolli, “Corpi celesti”, esito di un laboratorio diretto da Marco Manchisi, con Massimo Dalpozzo, Primo Fabbioni, Cristina Gallingani, Caterina Grandi, Antonio Landi, Luciana Mantellini, Agata Marchi, Luca Vancini. Partendo da alcuni brevissimi monologhi di Harold Pinter, i partecipanti al laboratorio hanno lavorato amplificando l’anima dei personaggi e facendo nascere profili semplici e complessi allo stesso tempo, così come la scena che li ospita, sia essa una strada, una piazza qualsiasi, cioè un luogo dove si arriva, dove si sosta e da cui si riparte. Partendo così da queste premesse, gli attori hanno riscritto parte del testo, ispirandosi a Pinter e alle suggestioni suggerite dalla strada in cui vanno a raccontarsi. Il successivo spettacolo, venerdì 20 giugno, è della Compagnia Volpi e Ranocchi di Casalfiumanese e si tratta de “La casa di Bernarda Alba” di Federico García Lorca, interpretato da Bianca Bellini, Floriana Bellini, Tiziana Borsetti, Martina Caiconti, Marta De Tullio, Antonella Giovannini, Angela Girgenti, Moira Orrù, Marisa Padovani, per la regia di Reina Saracino. “La casa di Bernarda Alba”, che l’autore definisce «dramma di donne spagnole», andò in scena nel marzo 1945 ma Lorca non la vide mai rappresentata poiché fu assassinato nel 1936, da filofascisti insorti contro la Repubblica spagnola. I tre atti di cui si compone il dramma hanno l’intenzione di un documentario fotografico intorno a cui ruotano l’amore, la morte, l’oppressione, la ribellione, la forza del destino, lo scorrere del tempo, la fede, le passioni. L’ingresso è ad offerta libera riservato ai soci Arci 2014. I posti sono limitati e la prenotazione è consigliata. Info e prenotazioni: 340/5790974, info@tiltonline.org, www.tiltonline.org

Un’immagine dal laboratorio “Corpi celesti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *