Inaugurati i nuovi impianti di gas metano di Santerno-Mezzocolle. Presto area verde attrezzata a Ponticelli

IMOLA
Sono stati inaugurati gli impianti realizzati a Imola per la nuova fase di coltivazione dello storico giacimento di gas metano di Santerno-Mezzocolle che risale ai primi anni 50 della preesistente concessione “Santerno” e di quello della nuova contigua concessione di “Mezzocolle” della Padana Energia, società del Gruppo Gas Plus che è il quarto produttore italiano di gas naturale e che ha il centro della propria attività in Emilia Romagna.
Nel contesto della riduzione degli utilizzi di suolo connessi al progetto è stata anche confermata della società concessionaria l’imminente cessione senza nessun onere al Comune di Imola per uso di verde attrezzato, dell’area posta nel centro di Ponticelli, dove era in precedenza ubicato un pozzo degli storici impianti di Santerno, a dimostrazione del “ciclo naturale” nell’ambito del quale le aree utilizzate per l’estrazione del gas metano ritornano fruibili alla collettività.
Al taglio del nastro erano presenti il sindaco Daniele Manca, l’assessore regionale alle Attività Produttive Palma Costi e l’assessore all’Urbanistica del Comune di Imola Davide Tronconi.

Il progetto riduce il consumo di suolo e degli impianti in loco rispetto alla preesistente attività. Inoltre permette di accumulare riserve di gas naturale dell’ordine di 300 milioni di metri cubi nell’arco di un decennio, ossia un quantitativo idoneo a soddisfare per molti anni i fabbisogni domestici del territorio comunale di Imola. I nuovi impianti incorporano le più moderne tecnologie in materia ed in particolare sistemi di monitoraggio e telecontrollo.

“L’inaugurazione di oggi – ha sottolineato il sindaco di Imola, Daniele Manca – è un tassello importante per rispondere al fabbisogno energetico del nostro territorio, sfruttando un giacimento di gas naturale già noto e presente in loco. Sono convinto che quelli della produzione di energia sostenibile e dell’efficientamento energetico siano settori sui quali investire per coniugare sviluppo, nuova occupazione ed esigenze ambientali”.

“Questo nuovo investimento – ha affermato Davide Tronconi – determinerà la restituzione del vecchio pozzo di estrazione in un’area verde nel pieno centro di Ponticelli, in modo gratuito per il Comune di Imola”.

“Tenuto conto che il gas metano secondo gli indirizzi del piano regionale continuerà a rappresentare per molti anni il combustibile di transizione verso un nuovo mix energetico – ha dichiarato l’amministratore delegato GasPlus, Davide Usberti – e crediamo che il progetto oggi inaugurato rappresenti un esempio di come le risorse del sottosuolo della nostra Regione possano continuare ad assicurare un significativo contributo alle esigenze energetiche del territorio ed a mantenere in loco il know how di un industria nata proprio in Emilia–Romagna”.

Nelle foto il momento dell’inaugurazione degli impianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *