Incertezza sulla caccia, e calano le doppiette

CIRCONDARIO IMOLESE-BOLOGNA
Per garantire un’adeguata pianificazione delle attività faunistico venatorie, il Consiglio della Città metropolitana di Bologna ha deciso di prorogare sino al 31 dicembre 2016 l’attuale Piano faunistico venatorio, la cui scadenza era originariamente prevista per oggi, 31 marzo 2015.

“La proroga si è resa necessaria data l’attuale incertezza sull’attribuzione delle competenze relative alla gestione faunistico-venatoria e l’assenza di indirizzi regionali in materia, elementi che al momento sconsigliano di procedere alla stesura del nuovo documento” dicono dalla Città metropolitana.

Il Piano è lo strumento che regola l’attività venatoria, indicando le porzioni di territorio destinate alla caccia, al ripopolamento e quali alle aziende faunistiche venatorie; il territorio metropolitano è diviso in tre Ambiti territoriali di caccia (BO1 Pianura, BO2 Imolese e Bologna orientale e BO3 Collina e Montagna occidentale), strutture associative senza scopo di lucro alle quali è affidato lo svolgimento delle attività di gestione faunistica e di organizzazione dell’esercizio venatorio.

“Il sensibile e costante calo del numero di cacciatori che si è registrato sul territorio bolognese negli ultimi dieci anni, da 10.112 iscritti nel 2004 a 6.476 nel 2014 rappresenta una criticità – ha evidenziato Lorenzo Minganti, consigliere metropolitano con delega alla Pianificazione faunistica e sindaco di Minerbio –, perché l’apporto volontario delle associazioni di cacciatori è fondamentale per il buon funzionamento degli Atc e dell’attività di controllo della fauna selvatica. Strumento indispensabile per garantire, in un territorio antropizzato come il nostro, l’equilibrio fra tutela delle esigenze umane e quelle di tutela ambientale e faunistica”.

Sulla proroga del Piano c’è stata piena condivisione da parte della Consulta faunistico-venatoria che è espressione di tutte le associazioni agricole, venatorie e di protezione ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *