La Cgil e le cooperative

IMOLA
Dal 4 all’8 settembre si svolgerà la Festa della Cgil, presso il centro sociale La Tozzona, nel quartiere Pedagna. “Più che una festa – tiene a sottolineare Paolo Stefani, segretario generale della Camera del lavoro di via Emilia – abbiamo pensato ad un “percorso per il lavoro”. Un percorso di iniziative durante le quali si parlerà della situazione di incertezza e precarietà in cui versano i giovani, delle opportunità offerte dal welfare e di altro ancora”.
L’appuntamento clou sarà l’incontro di chiusura della festa, durante il quale si dibatterà di “Quale futuro per la cooperazione imolese”, argomento divenuto di stringente attualità dopo la messa in liquidazione della Coop edil-strade imolese ed il ridimensionamento di altre importanti cooperative, con centinaia di posti di lavoro persi o a rischio. Lunedì sera, 8 settembre, dalle ore 21, ne parleranno il ministro Giuliano Poletti, il sindaco di Imola e presidente del Circondario, Daniele Manca, ed il segretario generale regionale della Cgil, Vincenzo Colla.
“Nel territorio imolese – spiega Stefani – il modello cooperativo vanta radici profonde e robuste. Le nostre cooperative ci avevano abituato ad una crescita ininterrotta, ma ora, improvvisamente, talune di esse si trovano a dover fare i conti con crisi profonde che ne stanno mettendo in discussione la connotazione, se non addirittura l’esistenza stessa. Ecco, la riflessione che vogliamo fare coi nostri ospiti è se si ritiene che qui, ad Imola, ci sia ancora lo spazio culturale per perpetuare questo modello e se il territorio possa farvi ancora affidamento come avvenuto in passato”. L’intera intervista è pubblicata sul settimanale “sabato sera”, in edicola da giovedì 28 agosto.

Paolo Stefani, segretario generale della Camera del lavoro di via Emilia, al presidio dei lavoratori della cooperativa “cesi” (Isolapress)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *