La città di Imola al centro di relazioni internazionali e progetti finanziati dall’Unione Europea

IMOLA
La città di Imola ha rilanciato gli scambi con le città gemelle di Pola (Croazia), Weinheim (Germania), Colchester (Gran Bretagna) e Gennevilliers (Francia), a cui si è aggiunta la collaborazione con Pila (Polonia), mentre dall’Ue sono stati ottenuti, dall’ottobre 2015, circa 4 milioni di finanziamenti.

«In meno di due anni siamo riusciti ad attivare tutta una serie di relazioni, iniziative e partecipazione a bandi europei – ha sottolineato l’assessore Annalia Guglielmi -, ottenendo importanti finanziamenti, grazie in particolare al Servizio Sviluppo economico e Progetti europei. Abbiamo deciso di riprendere queste relazioni con tutte le città per creare una dimensione europea che parta dai nostri cittadini e per costruire insieme progetti di sviluppo. Per dimensioni, sviluppo economico e attività culturali è paragonabile ad Imola, soprattutto in campo musicale e per questo da quest’anno è partita una sinergia tra il Summer Festival & Academy dell’Accademia Pianistica e il Summer Festival & Master Class di Pila, per cui giovani talenti si sono esibiti nelle due città».

Parlando di progetti finanziati dall’Unione Europea, nel complesso ammontano a circa 4.000.000 di euro le risorse che dall’ottobre 2015 ad oggi arrivate al Comune di Imola, a cui si aggiungono altri 80.600 euro dal 2014 al 2015. «Diverse nostre scuole hanno partecipato ad iniziative di scambio europeo- ha ricordato Annalia Guglielmi -, mentre attraverso la Regione, Imola ha ottenuto quasi un milione di euro per l’infrastrutturazione telematica di aree quali Sasso Morelli, Sesto Imolese e Montecatone; altri 675 mila euro sono arrivati per la ristrutturazione del museo archeologico e pochi giorni fa sono arrivati 1,2 milioni di euro, attraverso la Città metropolitana, per realizzare il sottopasso che collega il quartiere Marconi con l’area a Nord della ferrovia, oltre 1.200.000 euro per lo stralcio di Imola del progetto Asse ciclopedonale Valsanterno».

Nella foto: l’assessore Annalia Guglielmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *