Ladri di biciclette colti sul fatto dai vigili in borghese. Una bici rubata comprata on line

IMOLA
Agosto mese poco fortunato per i ladri di biciclette, in particolare per quelli che avevano preso di mira il parcheggio della stazione dei treni. Gli agenti della polizia municipale, infatti, sono riusciti a cogliere sul fatto e a denunciare per furto aggravato quattro uomini, tutti senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine. Molto utili si sono rivelati i pattugliamenti in borghese ma anche le immagini delle telecamere della videosorveglianza, installate quando è stato realizzato il nuovo piazzale per la sosta delle bici.

Un cinquantaduenne ed un quarantunenne, ad esempio, sono stati colti sul fatto il 4 e il 5 agosto proprio dagli agenti in borghese mentre tagliavano il lucchetto con delle tronchesi. Mercoledì 23 agosto, poi, è toccato ad un diciannovenne e ad un ventiseienne. Tra l’altro, i vigili sono ancora alla ricerca dei proprietari delle due bici da donna recuperate quel giorno. I proprietari sono invitati a presentarsi al comando della municipale (via Pirandello 12, tel. 0542/660311) con la chiave del lucchetto per procedere all’identificazione.

In ogni caso denunciare sempre e comunque la scomparsa della propria bici è fondamentale e in tempi brevi, dato che le immagini della videosorveglianza restano registrate solo per sette giorni prima di essere cancellate e sovrascritte.

La polizia, invece, lunedì 4 ha denunciato per ricettazione un trentaseienne residente a Imola. L’uomo aveva appena legato la bici ad una rastrelliera nel parcheggio della Bocciofila quando il proprietario l’ha riconosciuta come la sua e ha chiamato il 113. Gli agenti sono intervenuti e hanno fermato il trentaseienne chiedendo spiegazioni. Lui si è giustificato dicendo di aver acquistata la due ruote sul sito www.subito.it da un venditore di Faenza senza sapere che fosse stata rubata, ma è stato comunque denunciato.

Altri particolari su “sabato sera” in edicola da giovedì 28.

One Response to Ladri di biciclette colti sul fatto dai vigili in borghese. Una bici rubata comprata on line

  1. Bravi i vigili, anche se purtroppo il loro lavoro sarà vano visto che di sicuro non andranno in galera e certo non li preoccupa una denuncia visto che sono già “noti” alle forze dell’ordine.
    Peggio è andata al poveretto che avendo acquistato legalmente e in buona fede una bici a sua insaputa rubata si è beccato ugualmente una denuncia…Perché?? Assurda giustizia, sono più protetti i delinquenti che le persone oneste.

    Stefano
    7 settembre 2017 at 10:12
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *