Ladro di rame muore durante il furto

CASALFIUMANESE
Ladro di rame muore durante il furto, i complici ne abbandonano il cadavere e fuggono. E’ accaduto questa notte, Alle ore 4.30, il corpo di un uomo privo di vita è stato rinvenuto ai margini della recinzione di uno stabilimento inattivo della Cooperativa Ceramica di Imola, di via di Vittorio a Casalfiumanese. A fare la scoperta è stato un passante, che ha avvisato subito le forze dell’ordine e i sanitari del 118 i quali non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. Stando alla ricostruzione dei carabinieri, P.I., 35enne bulgaro, senza fissa dimora, sarebbe morto, probabilmente folgorato, mentre cercava di rubare 300 cavi di rame dello spessore di 2 centimetri all’interno della ditta. Sarebbero stati i complici a sbarazzarsi del suo corpo trasportandolo all’esterno con un carrello elevatore. Un’ipotesi attendibile, considerato che il muletto è stato rinvenuto in un’area diversa da quella dove era stato parcheggiato in precedenza. P.I. aveva precedenti di polizia per furto. I carabinieri cercano altre due persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *