L’Ausl di Imola esporta esperienza sanitaria in Asia

MUMBAI
Dal 22 al 24 febbraio, si è svolta a Mumbai in India, la 3rd Annual International Conference della Pan-Asia Academy Of Facial Plastic & Reconstructive Surgery. Questa società scientifica organizza ogni anno in una nazione asiatica il congresso che riunisce le figure più prestigiose in campo mondiale di questo settore: erano infatti presenti i docenti di tutti i Paesi asiatici ma anche degli Stati Uniti, del Sud America e di altri Paesi europei.
Due i delegati per l’Italia, tra cui il dottor Ignazio Tasca, direttore della Unità operativa di Otorinolaringoiatria dell’Ausl di Imola, che ha portato il suo contributo scientifico con 2 lezioni magistrali: una sull’importanza della chirurgia funzionale del naso e l’altra sulla chirurgia nasale in età pediatrica.
Tasca ha inoltre contribuito con ulteriori due presentazioni ed infine ha effettuato un intervento chirurgico teletrasmesso in diretta, mostrando le tecniche endoscopiche innovative messe a punto dalla sua equipe nell’ospedale dell’Ausl di Imola.
“Aver partecipato a questo evento – spiega il dottor Tasca – è sicuramente gratificante. Essere stato chiamato ad operare e a presentare la nostra esperienza è un riconoscimento che va dato non solo al professionista, ma anche alla equipe e all’Ausl di Imola. E’ proprio lavorando in questo territorio da anni, con validi collaboratori medici e del comparto, che ho potuto mettere a punto tecniche chirurgiche che oggi vengono riconosciute valide ed innovative a livello mondiale. E’ la dimostrazione – continua Tasca – che si può fare ricerca e buona sanità anche nelle piccole Aziende sanitarie, quali la nostra. Oltretutto, in periodi come quelli che stiamo vivendo, in cui si prospetta sempre più fortemente la necessità di lavorare in reti di area vasta, queste capacità scientifiche e cliniche che esistono nella nostra realtà, non solo in Otorinolaringoiatria ma anche in altre Unità operative, costituiscono un valore aggiunto che ci potrà garantire di evitare ruoli complementari ed ancillari e di mantenere quelle autonomie e titolarità che sono sempre state proprie del nostro territorio”.

Il dottor Tasca riceve il riconoscimento ottenuto ed un momento della conferenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *