Le guardie giurate coinvolte nella sicurezza dei cittadini

OZZANO EMILIA-CASTENASO-BOLOGNA-SAN LAZZARO
Gli istituti di vigilanza privati informeranno tempestivamente le forze dell’ordine, carabinieri e polizie locali, di eventuali “notizie di interesse”. E’ il succo del protocollo “Mille occhi sulla città” siglato tra la prefettura di Bologna, i Comuni di Ozzano, Castenaso e San Lazzaroe gli istituti di vigilanza privata Axitea Spa, Coopservice, la Patria, Sicuritalia e – solo per Castenaso – Mes Security).

L’idea è coinvolgere “più occhi”, ovvero anche quelle delle guardie giurate private, nella prevenzione e repressione dei reati grazie alle eventuali segnalazioni che possono raccogliere durante la loro attività.

Il sindaco di Ozzano Luca Lelli osserva che “solo mettendo in campo tutte le risorse umane disponibili saremo in grado di agire in modo preventivo su tanti reati. Ad Ozzano già abbiamo già avviato anche una rete anti ladro con diversi gruppi di cittadini (tramite sms e messaggi Whatsapp, ndr). Anche in questo caso stiamo vedendo i primi risultati positivi e altrettanti ce ne aspettiamo con Mille occhi sulla città”.

Il questore di Bologna costituirà poi un “tavolo tecnico” coordinato dall’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico cui parteciperanno i rappresentanti delle forze di polizia e dei corpi di polizia municipale, nonché i rappresentanti degli istituti di vigilanza privata aderenti.

Il prefetto e il sindaco potranno valutare anche l’opportunità di far partecipare le guardie giurate alle attività formative svolte nell’ambito dell’aggiornamento professionale del personale delle forze di polizia e di polizia locale normalmente impiegato nel controllo del territorio ed in attività di prevenzione.

Il Protocollo potrà essere esteso ad altri Comuni della provincia, ha la durata di tre anni e alla scadenza potrà essere prorogato di ulteriori tre anni.

La sede della prefettura di Bologna e il sindaco Luca Lelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *