Liberafesta, Rifondazione e il No alla Stalla

IMOLA
Comincia stasera Liberafesta, la festa di Rifondazione comunista, in programma al centro sociale La Stalla fino al 29 agosto. Tutta dedicata al delicato tema del prossimo referendum costituzionale, nei confronti del quale Rifondazione è fermamente schierata per il «No». Giù le mani dalla Costituzione è infatti intitolata la serata clou della festa, quella di giovedì 25 (ore 21), che ha per ospiti l’attore e militante antifascista Ivano Marescotti, Fausto Gianelli che fa parte del coordinamento nazionale per la difesa della Costituzione, la portavoce di Altra Emilia Romagna Cristina Quintavalla e Luca Alessandrini del direttivo del comitato per il No alla riforma costituzionale.

Il secondo appuntamento politico è fissato per sabato 27 (ore 21) ed è dedicato all’immigrazione con la scrittrice e antropologa Annamaria Rivera, l’avvocata ed attivista in Kurdistan Barbara Spinelli ed esponenti della cooperativa Camelot, che opera direttamente sul territorio imolese. Domenica 28 (ore 21) si parla di Europa, crisi e lavoro con il segretario nazionale di Rifondazione comunista Paolo Ferrero.

La serata conclusiva di lunedì 29 è dedicata ad un argomento prettamente locale, Contro il superamento dell’Ausl a Imola, con Giovanni Mascolo del Comitato sanità Imola, Alfredo Sambinello di Vediamocichiaro, Alessandra Monaco dell’unità mobile di Emergency a Bologna, Pierluigi Trianni di Altra Emilia Romagna e Nando Mainardi, responsabile nazionale welfare di Rifondazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *