Lo scolaro con cannetta e pennino

Lo scolaro con cannetta e pennino

Lo scolaro con cannetta e pennino

SESTO IMOLESE
Questo ritratto a uno scolaro è stato scattato nel 1958. Si tratta di un caso particolare, perché di solito le foto, a scuola, venivano fatte all’intera scolaresca. Non è il caso di Giulio Mingotti, fotografato con cura al suo banco nella terza classe della scuola elementare di Sesto Imolese della maestra Giacomina Tampieri Croci: la foto è accurata, c’è anche un bicchiere con un mazzolino di fiori a rendere particolare la composizione. A guardarla oggi, tutto è particolare: il banco a più posti di legno scuro, la cannetta con il pennino per scrivere con l’inchiostro, l’indispensabile carta assorbente, il grembiule scuro con il colletto bianco e il fiocco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *