Loris Lorenzi si è dimesso da BeniComuni Srl

IMOLA
Loris Lorenzi, amministratore unico di BeniComuni Srl, la partecipata del Comune che si occupa di gestire il patrimonio di immobili, strade e verde di Imola e della loro manutenzione, ha dato le dimissioni. La notizia è stata resa nota alla vigilia di Ferragosto. L’ufficio stampa del Comune, con un comunicato ha informato che: “Il 3 agosto l’Anac (Autorità nazionale anticorruzione), a firma di Raffaele Cantone, ha comunicato “l’inconferibilità” dell’incarico di amministratore unico della società BeniComuni srl all’ing. Loris Lorenzi – incarico che gli era stato prorogato nel corso del 2015 -, in quanto già presidente di Acantho spa. Ricevuta la notifica, l’ing. Loris Lorenzi ha manifestato al sindaco Daniele Manca la ferma determinazione a dimettersi dall’incarico liberando quindi immediatamente la strada per una soluzione a cui già la prossima assemblea del 26 agosto potrà provvedere”. L’Anac stigmatizza l’incarico di Lorenzi in quanto Acantho è anch’essa una partecipata del Comune, formata da Hera e consorzio ConAmi, di cui, come si sa, a sua volta il Comune detiene delle quote.

Loris Lorenzi ha commentato così la sua scelta: “Beni Comuni è in buona salute e sono in atto procedure per bandi che devono compiersi in piena serenità e responsabilità. Ero e resto a disposizione per fare quel che si deve. Quando si ha la responsabilità di una azienda pubblica e di un opera di pubblica utilità qual è quella fin qui proposta e disposta è indispensabile anche il passo indietro. Per “l’inconferibilità” più o meno avremo modo e tempo per discutere e valutare ma il Sindaco non può e non deve attendere”.

Il sindaco Daniele Manca ha ringraziato Lorenzi apprezzando modo e toni della sua decisione: “Da Loris non ci si poteva aspettare che questo: è un uomo capace, competente e sempre disponibile. Sa farsi carico della responsabilità e manifestarsi al servizio delle soluzioni. Il 26 agosto troveremo in Assemblea la soluzione migliore, il resto, sono convinto, ci vedrà ancora apprezzati com’è giusto che sia”.

In generale, dal Comune rivendicano che: “I risultati che le nostre aziende di servizi, le nostre aziende pubbliche, le nostre aziende partecipate producono sono sotto gli occhi di tutti e quel che più conta, apprezzate da tutti. Il giudizio è unanime: lavoriamo bene e negli interessi della comunità che ci affida il mandato e riceve il risultato: sia in termini di qualità dei servizi, sia in termini di ritorno economico”.

Loris Lorenzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *