Macerato, iniziato l’abbattimento del vecchio ponte

CASALFIUMANESE-CARSEGGIO
Oggi sono iniziati i lavori di demolizione del vecchio ponte di Macerato in località Carseggio, irrimediabilmente danneggiato dalla fiumana del 20 settembre 2014. Un intervento che il Comune di Casalfiumanese ha potuto realizzare grazie a 50 mila euro stanziati in primavera dalla Protezione civile per interventi di somma urgenza con cui ha incaricato direttamente la ditta forlivese Sam. Oltre alla demolizione, serviranno anche per installare delle sbarre fisse da abbassare in caso di piena nonché per consolidare le rampe di accesso per rendere sicuro il guado. Come si ricorderà, tuttora i residenti per attraversare il Santerno utilizzano un guado in cemento, costruito a tempo di record, che in caso di piena, però, viene sommerso.

«La ditta ha iniziato a demolire le tre campate e proseguirà fino a Ferragosto» spiega il sindaco Gisella Rivola che oggi pomeriggio era a Macerato per verificare l’avvio dei lavori. «Poi ci sarà una pausa e si ricomincerà a settembre con l’abbattimento delle spallette del ponte».

Il sindaco Rivola sta aspettando anche buone notizie dalla Regione per quanto riguarda i promessi contributi regionali per costruire il nuovo ponte. In dicembre gli assessori regionali alla Protezione civile (Paola Gazzolo) e alle Infrastrutture (Raffaele Donini) hanno inviato all’Ente locale una lettera nella quale si dicevano disponibili ad «attivare un concorso finanziario, integrativo di eventuali risorse locali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *