Mago dei trapianti a capo di Chirurgia

IMOLA-BOLOGNA
L’Alma Mater ha dato il via libera all’accordo interaziendale tra il Sant’Orsola-Malpighi e la nostra Ausl. A capo della Chirurgia di Imola arriverà Antonio Daniele Pinna, luminare dei trapianti, attualmente direttore del Dipartimento di Chirurgia generale e dei Trapianti dell’Azienda ospedaliera bolognese.
Decisamente soddisfatta Maria Lazzarato, direttrice dell’Azienda sanitaria imolese. L’ipotesi prevede un accordo di un anno rinnovabile che trasforma l’attuale Chirurgia di via Montericco, attualmente diretta da Artuso, in una unità semplice interaziendale tra Imola e il reparto bolognese di Pinna. Artuso, secondo il progetto già presentato da Lazzarato ai medici del collegio di direzione, manterrà il ruolo di primario passando però al vertice della Chirurgia generale-Day surgery di Castel San Pietro, in pratica dalla chirurgia generale passa al vertice della chirurgia day surgery, che sarà «promossa» Unità operativa complessa, quindi rafforzando la realtà castellana.
Tutto questo modifica la riorganizzazione dei reparti attuata appena nel marzo scorso che affondava le radici, in parte, in dissapori e rapporti di forza da mediare tra il primario Stefano Artuso e Romano Linguerri, chirurgo e consigliere comunale di Fornace viva. Quest’ultimo, attualmente a capo di un programma proprio presso il reparto di Day surgery polispecialistico di Castello, tornerà in forze alla Chirurgia. La riorganizzazione partirà lunedì, il 4 agosto.
Pinna è un’autorità riconosciuta a livello internazionale sul fronte dei trapianti più complessi. Rientrato dall’esperienza negli Stati Uniti (tra Pittsburgh e Miami), prima ha diretto l’Unità trapianti del Policlinico di Modena, poi nel 2003 è passato all’Azienda ospedaliera universitaria Sant’Orsola-Malpighi di Bologna. Nel frattempo è diventato pure professore ordinario, prima all’Università di Modena e successivamente a Bologna. Sul suo reparto, un microcosmo di speranza, paure e alta chirurgia nel padiglione 25 dell’ospedale Sant’Orsola, quattro anni fa è stata realizzata anche una docu-fiction andata in onda su FoxLife.
Altri particolari nell’articolo su “sabato sera” in edicola dal 31 luglio.

Antonio Daniele Pinna in un’immagine per la docu-fiction di FoxLife

2 Responses to Mago dei trapianti a capo di Chirurgia

  1. sono un uomo affetto da cirrosi epatica alcoolica,con diabete mellito,iperteso .ho avuto la cirrosi scoperta a novembre 2014,epatite c negativa…ammonemia albunemia 2,8,vorrei sapere ho il grado di aifa 9…se c’è possibilità di non incorrere al trapianto con una buona cura ..ho saputo che è uscito un farmaco di n italiano trapiantato in Inghilterra..come si deve fare per ottenere questa cura? sono di monopoli provincia di bari,esercito la professione di paramedico al pronto soccorso e al 118…grazie spero di avere una risposta rapida ,non mi sono mai sentito così strano in questa nuova patologia..

    giovanni
    8 marzo 2015 at 05:39
    Rispondi

    • Il “sabato sera” è un giornale locale della zona di Imola e non può dare informazioni così specifiche. Deve contattare un centro specialistico

      Redazioneweb sabato sera
      9 marzo 2015 at 11:18
      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *