Medici e infermieri della Gastroenterologia dell’ospedale seguono i pazienti anche a domicilio

IMOLA
Dal luglio scorso il reparto della Gastroenterologia di Imola ha attivato un servizio per trattare alcune malattie croniche a domicilio o presso le strutture residenziali per anziani. Un medico gastroenterologo ed una infermiera escono dall’ospedale, due o tre volte alla settimana a seconda delle esigenze, per svolgere prestazioni come la sostituzione o l’inserimento di sondini naso-gastrici, di gastrotube o le visite gastroenterologiche.

«I pazienti interessati sono in genere molto anziani e impossibilitati a venire in ospedale – spiega Elena Teci, care manager della direzione infermieristica e programmatrice del servizio –. Nella maggior parte dei casi sono già seguiti dall’assistenza domiciliare infermieristica, ma è sempre il medico di medicina generale che attiva il nostro servizio. La richiesta viene valutata dallo specialista gastroenterologo e quindi si programma l’accesso, con tempi che dipendono dalla priorità della situazione clinica».

«Se il gastroenterologo non ha mai visto prima il paziente – continua la Teci – viene organizzata una prima visita di valutazione generale e di inquadramento. Il referto poi viene trasmesso all’assistenza domiciliare infermieristica o alla struttura ospitante ed il curante viene informato della visita domiciliare. Anche i familiari sono importanti visto che spesso richiediamo la loro presenza durante le nostre visite, sia per la gestione dei consensi, sia per fornire loro alcune informazioni generali sulla gestione del paziente».

Tutti i medici del reparto imolese, a turno, effettuano questo servizio. “E’ importante che questo patrimonio culturale di attività clinica al domicilio sia diffusa tra tutti i professionisti – conclude il primario Giancarlo Caletti – Si tratta infatti di una nuova esperienza che nessun altro in regione e in Italia mi risulta abbia mai attivato a cui tutti i nostri professionisti sono orgogliosi di prendere parte”.

Nella foto: il direttore della Gastroenterologia dell’Ausl di Imola Giancarlo Caletti, il dottor Pietro Fusaroli, Elena Teci e due medici dell’equipe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *