Musica da camera da “Primo Premio!” nel monastero

MORDANO
L’Emilia Romagna Festival arriva anche a Mordano. L’appuntamento è con “Primo Premio!”, la sezione dedicata ai giovani artisti provenienti dai più importanti concorsi internazionali di musica classica: domani sera, giovedì 4 agosto, nel chiostro del Monastero di San Francesco, sarà di scena lo Zorà String Quartet, vincitore del primo premio e medaglia d’oro del Fischoff National Chamber Music Competition 2015, il più prestigioso concorso per la musica da camera al mondo, con cui l’Emilia Romagna Festival mantiene una stabile collaborazione da ormai quindici anni. Nella serata lo Zorà String Quartet proporrà un viaggio a ritroso nel tempo partendo dal più recente brano “La oración del torero op.34” di Joaquìn Turina Pérez (1882-1949), per proseguire con l’esecuzione di “Quartetto per archi in la minore op. 41 n. 1”, scritta da Robert Schumann, basata sullo studio dei quartetti di Haydn, Mozart e Beethoven ma pervasa da una vena melodica e tipicamente romantica, e terminare con il “Quartetto per archi in fa maggiore op. 135”, l’ultimo importante lavoro di Ludwig van Beethoven (1770-1827).

Lo Zorà String Quartet, il cui nome deriva dal bulgaro “zora” che significa “alba”, è composto da musicisti provenienti da Thailandia, Corea del Sud, Spagna e Cina ed è vincitore di numerosissimi premi e riconoscimenti. Si è esibito negli Stati Uniti, in Canada ed Europa, nelle sedi più prestigiose quali il Kennedy Center, il Lincoln Center, la Duke Hall presso la Royal Academy of Music in Inghilterra. L’ingresso è gratuito.

Lo Zora String Quartet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *