Musiche della Grande Guerra

DOZZA
Sarà Dozza ad ospitare l’ultimo degli spettacoli nati dall’esperienza laboratoriale che ha coinvolto per tutto il 2015 cittadini del Circondario imolese che si sono voluti cimentare con il teatro e la musica. Domani pomeriggio, domenica 29 novembre, alle 17 andrà in scena, al teatro comunale di Dozza, “Le rose rosse no. Il concerto”, l’esito del laboratorio musicale “Le Rose rosse, no. Grande guerra: dalle memorie di pietra alla memoria viva”, curato dall’associazione culturale Acqua di Terra/Terra di Luna.

Nell’anno in cui ricorre il centenario dell’entrata in guerra del Regno d’Italia nel primo conflitto mondiale, l’associazione culturale guidata da Randisi e Vetrano ha scelto di ricordare quei terribili anni attraverso il teatro e la musica con un progetto che, la primavera e l’estate scorsa grazie al sostegno di enti pubblici e privati, ha dato luogo a due laboratori gratuiti, uno teatrale in collaborazione con il Tilt, e uno musicale, che si è tenuto presso il Molino dell’Ospedale di Borgo Tossignano con la collaborazione dell’Associazione Musicale di Borgo. I due mesi di lavoro musicale hanno portato i musicisti partecipanti a concentrarsi su brani legati direttamente o indirettamente alle vicende della Grande guerra che sono stati “smontati” e reinventati in nuovi arrangiamenti, seguendo l’emozione della memoria e l’impegno della consapevolezza. Lo spettacolo conterrà quindi brani eterogenei: dall’iniziale evocativo brano di Rachmaninov alla canzone-simbolo del progetto, “Le rose rosse, no”, a canti di guerra come “Sul ponte di Bassano”, “Gorizia tu sei maledetta”, “La tradotta che parte da Novara” o “Fuoco e mitragliatrici”. Non mancheranno canzoni contemporanee contro la guerra e tutte le guerre di cantautori come Fabrizio De Andrè e brani originali nati dalle suggestioni dei partecipanti. Sul palco si esibiranno Davide Baldessarelli (basso), Sebastiano Caroli (chitarra), Alice Dall’Osso (batteria), Giulia Dardi (voce), Laura Di Marzo (voce), Linda Fabbri (flauto e ottavino), Francesca Fiorentini (basso), Stefania Marinaccio (voce), Sara Morotti (piano), Barbara Neglia (chitarra e voce), Giuseppe Ragazzini (batteria), Francesco Sartiani (chitarra e voce), Luigi Tranchini (chitarra e pianoforte) Rebecca Romagnesi (violino).
Biglietti interi 15 euro, ridotti 13 e 10 euro. Info e prenotazioni: 347/5548522, lunacrescente@tin.it

L’ensemble de “Le rose rosse, no”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *