Neve, limitazioni alla circolazione per cedimenti delle banchine su San Vitale e Selice

IMOLA-MASSA LOMBARDA-SOLAROLO
A causa della nevicata di ieri continuano ad esserci dei problemi per la circolazione su alcune strade in particolare le provinciali San Vitale e Selice. A comunicarlo è il servizio viabilità della Città metropolitana. Per quanto riguarda la San Vitale, da oggi e fino al termine dei lavori la circolazione è limitata fra i chilometri 34+420 e 36+380 per lavori di ripristino della banchina e del guardrail danneggiati dall’uscita di strada di un autocarro. Sulla Selice invece la circolazione è limitata dal chilometro 16+940 al 16+960 e fino al termine dei lavori per un cedimento lungo un tratto della strada.

In pianura invece, sempre al confine col ravennate, qualche disagio per l’acqua. Il maltempo ha obbligato ad una notte di lavoro il personale del Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale. “La rete ha funzionato adeguatamente – fanno sapere dal Consorzio – , non ci sono state rotture di argini e le situazioni di disagio per la cittadinanza sono state minime”. Le situazioni più critiche sono state registrate e risolte entro le prime ore di questa mattinata a Fruges, Solarolo, Masiera e San Potito.

“Tutti gli impianti idrovori hanno funzionato a regime – continuano dal Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale – e, per la prima volta dal 1998, anno di costruzione, è entrata in funzione, verso le 21.45, anche la cassa di espansione di Gambellara, 22 ettari nel comune di Massa Lombarda. Si stima che nel corso dell’evento meteorico del 13/11 e fino alle ore 12 del 14/11 gli impianti idrovori abbiamo sollevato un volume pari a circa 5 milioni di metri cubi di acqua“.

Nel frattempo, come avviene sempre in questi casi, sono nate le prime polemiche politiche. I consiglieri regionali del Pd Manuela Rontini, Mirco Bagnari, la castellana Francesca Marchetti e l’imolese Roberto Poli hanno presentato un’interrogazione che chiede di prevenire analoghi disagi in futuro: “Pochi centimetri di neve e il traffico tra Emilia e Romagna è andato in tilt, sia quello autostradale sia quello ferroviario”. “Chiediamo di conoscere i motivi che hanno condotto a simili disagi di fronte a una nevicata abbastanza consueta per il periodo e comunque preannunciata, e di sapere come si procederà per evitare che episodi simili, dato l’inverno alle porte, non siano affrontati in maniera emergenziale”.

One Response to Neve, limitazioni alla circolazione per cedimenti delle banchine su San Vitale e Selice

  1. Siamo alle solite per quel tratto di S.Vitale: fino a quando sarà consentito il transito quotidiano delle decine e decine di “bisonti della strada” della Marcecaglia, nonostante il divieto di transito oltre le t.30 , proprio in quel tratto di S.Vitale?!…..
    Come sempre, dobbiamo aspettare la tragedia per accorgerci dell’assurdità di consentire il transito quotidiano di simili trasporti eccezionali in una strada così stretta e pericolosa?
    A chi daremo la responsabilità di una simile assurda autorizzazione che va avanti da anni?

    Legambiente ImolaMedicina
    15 novembre 2017 at 18:27
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *