Novità nell’ospedale di viale Oriani

CASTEL SAN PIETRO
Presto arriverà anche un ecocardiografo nuovo di zecca dal valore di trentamila euro. Una donazione del centro sociale Scardovi per la Casa della salute. Una notizia data in anteprima dal sindaco Sara Brunori in occasione dell’inaugurazione, lunedì 28 ottobre, della nuova sede degli studi della medicina di gruppo di Iniziativa Medica Castellana, del Day surgery polispecialistico e degli ambulatori della Terapia antalgica. Ulteriori servizi che vanno ad arricchire la Casa della salute di viale Oriani 1. Dal punto di vista strutturale, l’intervento più importante presentato lunedì ha riguardato la porzione del primo piano, dove si sono trasferiti da circa un mese gli studi di Iniziativa Medica Castellana, prima in via Avogadro. Costo: 120 mila euro. Gli altri interventi strutturali hanno riguardato la sistemazione (8 mila euro) del secondo piano, complanare all’Oculistica. In tutto 6 stanze da due letti, in cui si è trasferito il Day surgery chirurgico, che, tra l’altro, in questi mesi ha aumentato gli interventi di più specialità configurandosi come polispecialistico. Infine, dal 14 ottobre scorso, si è trasferita a Castello anche tutta l’attività di Terapia antalgica, pur restando ad Imola la possibilità di effettuare prestazioni particolari su indicazione dello specialista. Gli ambulatori sono situati presso l’area poliambulatoriale del piano terra, e svolgono 4 sedute settimanali. Il giovedì è dedicato alle attività antalgiche chirurgiche.
Nei prossimi mesi verrà aperto anche im nuovo servizio di Accoglienza che diventerà la principale porta di accesso alla Casa della salute, e costituirà anche la presa in carico dei bisogni socio-sanitari dei residenti nei territori dei Comuni di Castel San Pietro e Dozza. Un elemento che costituisce l’integrazione strutturale ed effettiva del sanitario con il sociale (nella Casa della salute castellana è stato spostato lo Sportello sociale dell’Asp).

Il sindaco Brunori taglia il nastro dei nuovi studi medici, tra la direttrice dell’Ausl Maria Lazzarato, il dottor Mario Parenti e l’assessore Cristina Baldazzi; Igor Bacchilega, anestesiologo della day surgery, mostra i nuovi spazi; il dottor Reza Mansouri, della terapia antalgica, accanto alla direttrice Lazzarato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *