Nuovo piano sosta, abbonamenti e prezzi

CASTEL SAN PIETRO
Solo il tempo di togliere luci e bancarelle di Very Slow Italy e i tecnici di Area Blu metteranno mano ai pennelli per delineare i nuovi parcheggi e cominceranno ad installare i parcometri. Il progetto esecutivo del piano della sosta castellano è arrivato al termine del suo iter, è stato approvato dalla Giunta ed ora può partire. “Contiamo di essere operativi entro il mese di maggio” spiega l’assessore alla Mobilità e all’Economia del territorio Tomas Cenni, che il piano ha seguito e proposto sin dal novembre scorso. L’obiettivo era mettere ordine, disincentivare la sosta “selvaggia” disegnando ulteriori posti auto, aumentare la rotazione nei parcheggi per agevolare chi deve fare acqui-sti o recarsi in centro, infine investire il ricavato dei parcometri in opere per riqualificare il centro o promuovere il turismo.

La scelta strategica di fondo prevede l’abolizione del disco orario in tutto il perimetro delle strade e delle piazze del centro storico castellano, Borgo compreso. Dopo i primi 15 minuti gratuiti passa tutto a pagamento, anche nei posti auto o stalli lungo la via Palestro e nei due parcheggi di via Oberdan-Marconi (lungo le strade la sosta è libera nella pausa pranzo dalle 12.30 alle 14.30). Rimangono a disco orario solo 26 posti auto nel grande parcheggio di fronte all’ospedale, in viale Oriani (qui si trovano anche gli unici posti liberi rimasti del centro, ovvero non regolamentati in alcun modo). Per venire incontro alle esigenze di chi vive o lavora in centro sono stati pensati abbo-namenti privilegiati.

Dopo i 15 minuti gratuiti, l’importo minimo accettato dal parcometro è di 50 centesimi, mentre il costo per un’ora è di 1 euro e 20 centesimi. “La tariffa giornaliera, cioè il massimo che si può spendere, è di 4 euro – continua l’assessore -. Gli ausiliari della sosta quando passano controllano le targhe con un’applicazione, quando ripassano se trovano la stessa targa fanno scattare la sanzione, quindi non sarà più possibile giocare a spostare in avanti il disco orario”.
Ulteriori dettagli su “sabato sera” in edicola dal 9 aprile

L’assessore Tomas Cenni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *