Pallamano: Romagna, 12 di fila

IMOLA
Il Romagna chiude il 2015 doppiando il Casalgrande. Imola alla dodicesima vittoria consecutiva si conferma su ottimi livelli nonostante qualche battuta a vuoto comprensibile specialmente a giochi fatti. La partita rimane aperta solo per i primi 10’, quando il tabellone recita 7-5 per i bianconeri. Da quel momento il Romagna prende il volo e piazza un parziale di 10-0, chiudendo il primo tempo già con i tre punti in tasca, dopo una timida reazione degli ospiti, che tornano al gol dopo 18’ grazie al pivot Natale. Protagonisti nella goleada dei padroni di casa sono soprattutto Dall’Aglio, Ceroni e Rossi.

Nella ripresa coach Tassinari dà più spazio alle seconde linee, facendo saggiamente rifiatare i più utilizzati. Da segnalare l’ottima prestazione di Dall’Aglio, che, con l’infortunio di Santilli, parte titolare e continua a ben figurare. La solita difesa impenetrabile (Malavasi chiude la saracinesca parando di tutto e di più, fra cui 3 rigori) ha scavato un solco incolmabile, permettendo ai bianconeri di controllare per i secondi 30’ senza sprecare energie inutili. Nel finale si mette in evidenza da un lato Matteo Folli, che sigla le ultime cinque reti e conferma di essere sulla strada giusta per il pieno recupero fisico dopo l’infortunio, mentre dall’altra parte il mattatore è Giannetta che tiene a galla i suoi, specialmente quando cala l’intensità nella difesa del Romagna e Malavasi lascia il posto fra i pali al più giovane Sami. Intanto ad Ancona il Carpi si conferma seconda forza del girone vincendo largamente per 31-18 e tenendo aperta la corsa al primo posto.

Romagna – Casalgrande 32-16 (18-7)
Romagna: Malavasi, Ceroni 3, Rossi 5, F. Tassinari 2, Cavina 1, Dall’Aglio 5, Resca 1, G. Bulzamini 3, Mat. Folli 9, D. Bulzamini, Panetti 1, Santilli 2, Man. Folli. 12° Sami. All: Do. Tassinari.
Nuova Era Casalgrande: De Giovanni, Barbieri, Seghizzi 1, Natale 2, Montanari, Ceccarini 3, Villano, El Basraoui, M. Giubbini, E. Giubbini 1, Giannetta 9, Malagola. 12° Russo. All: Nezirevic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *