Parole, colori e danza di Simona Atzori

MEDICINA
Una Sala del Suffragio gremita con circa 180 persone sabato 5 dicembre ha applaudito la performance artistica e l’amore per la vita espresso da Simona Atzori, ballerina, pittrice e scrittrice, nata senza braccia.

L’artista è stata invitata a Medicina dall’associazione Germoglio per un appuntamento speciale del progetto “Un libro per ogni stagione, la differenza non è sottrazione”, durante il quale la Atzori ha presentato il suo libro “Cosa ti manca per essere felice?”, che poi è stato donato alla biblioteca comunale.

Prima della chiacchierata con il pubblico Simona Atzori ha dato prova delle sue qualità di ballerina esibendosi in un breve spettacolo di danza moderna accompagnata da due colleghe e ha dato a tutti dimostrazione di come, attraverso i suoi piedi, riesca ad essere quasi del tutto indipendente.

“Molti di noi non hanno potuto trattenere l’emozione e ci siamo resi conto che è riduttivo definire Simona Atzori ballerina o pittrice, lei è molto di più – dicono dall’associazione Germoglio -. Siamo rimasti rapiti dalle sue parole e dal messaggio di grande forza che ha voluto lasciarci rispondendo alle domande che i partecipanti alla serata le hanno fatto pervenire tramite biglietti che lei ha letto ad alta voce rispondendo in maniera approfondita ed esauriente”.

Tra i vari messaggi ricevuti, uno che riassume bene le emozioni di questo incontro è stato: “Il libro è bello, la storia è bellissima, ma sentirla parlare….ti fa innamorare senza scampo”.

Foto fornite dall’associazione Germoglio e dal Comune di Medicina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *