Podismo, 4.700 persone alla Tre Monti, ma gli organizzatori pensano già al 50° del 2018

IMOLA
Un fiume di 4.700 persone si è riversato domenica 15 ottobre scorso all’Autodromo «Enzo e Dino Ferrari» per il 49° Giro dei Tre Monti, una delle manifestazioni regine del panorama podistico italiano che, come ogni anno, richiama in riva al Santerno non solo atleti, ma anche semplici appassionati. Tanta gente comune, infatti, ha percorso i 5 km della passeggiata (un giro di pista del circuito) e altrettanti hanno coperto la distanza di 15 km e 300 della camminata ludico motoria, mentre i nati dal 2003 in poi erano impegnati nella mini-podistica di 2 km e mezzo. Nella corsa competitiva, invece, sempre sulla distanza di 15 km e 300 metri, gli iscritti erano 720 (518 maschi e 202 femmine) e a trionfare, tra gli uomini, è stato l’italiano di origini ugandesi Albert Chemutai, 18 anni ancora da compiere, della Toscana Atletica Futura che ha chiuso in 46’58’’, davanti al keniano Kipngetich (Athletic Terni) staccato di 24’’ e al marocchino Bamaarouf (Team Marathon), arrivato al traguardo dopo 1’02’’ dal vincitore. Il primo dei “nostri” all’arrivo è stato Gianluca Borghesi (Avis Castel San Pietro) 12° in 51’13’’, con a ruota Simone Bernardi, atleta di casa dell’Atletica Sacmi Imola, che ha terminato la corsa al 13° posto in 51’35’’. Tra le donne vittoria per la ruandese Celine Iranzi (G.S. Orecchiella) in 56’33. Sul podio anche le italiane Anna Spagnoli dell’Edera Atletica Forlì (+59’’) e Ana Nanu del G.S. Gabbi (+5’08’’).

«Abbiamo tante idee per festeg-giare i 50 anni – spiega l’organizzatore Leo Monduzzi -. A me piacerebbe una kermesse dove invitare personaggi che, negli anni, hanno corso e sudato lungo questo percorso».

Il servizio completo e varie foto sul numero di «sabato sera» in edicola giovedì 19 ottobre.

Nella foto un momento della partenza della gara podistica.
Per chi legge da www.sabatosera.it anche una foto del vincitore Albert Chemutai e una foto aerea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *