Primarie Pd, Manca con Renzi

IMOLA
Daniele Manca, sindaco di Imola e presidente regionale dell’Anci, alle primarie di domenica 8 dicembre è il capolista a sostegno di Matteo Renzi nel collegio Emilia Romagna 2, che comprende il circondario imolese, Budrio, Molinella, Monterenzio e Ozzano. Questo il suo appello al voto per il sindaco di Firenze.
“L’8 dicembre può nascere un nuovo Pd e ancora una volta, questa è la forza del nostro partito, gli iscritti e gli elettori avranno in mano gli strumenti per decidere. Sappiamo quello che c’è da fare: da lunedì prossimo dovremo rimboccarci le maniche per dare soluzioni ai problemi degli italiani, promuovendo un’azione politica forte per affrontare i temi oggi prioritari, l’economia, il lavoro, l’equità, la speranza di un futuro di crescita e di opportunità per i giovani e anche per chi è uscito dal mondo del lavoro a causa della crisi.
Non possiamo più accettare ricatti o farci dettare da Berlusconi e Alfano, in nome di un malinteso senso di responsabilità, l’agenda di governo. La prima responsabilità che abbiamo è verso gli italiani, ai quali dobbiamo presentare un progetto credibile, specchio di una sinistra moderna, pronta a declinare i valori che le appartengono, dall’uguaglianza alla solidarietà, in programmi concreti e non secondo categorie che appartengono al passato. Il mondo è cambiato, guardare indietro non serve a nulla. Oggi serve una sterzata per rimettere in moto il Paese; oggi più che mai è necessario fare le cose, mettendo mano alle leve sulle quali si basano le prospettive di rilancio dell’Italia: la scuola, la cultura, la ricerca, le regole, la legalità, il lavoro. Serve una rivoluzione culturale per aggredire la burocrazia, che rappresenta uno dei nostri mali cronici e tiene lontani gli investimenti e la crescita. Oggi non è tempo di parole e formule, ma di fatti.
Matteo Renzi, da sindaco, è abituato a fare i conti con i fatti, con i problemi dei cittadini, con i servizi da mantenere tra tasse che cambiano nome, che prima ci sono e poi non ci sono più, tra risorse calanti e incerte, in una giungla di leggi e leggine nella quale è nostro dovere intervenire per mettere ordine. Matteo Renzi è la persona giusta per allargare il Pd, rivolgendosi a cittadini ed elettori che guardano a noi come l’unica speranza per il futuro del paese e per costruire un partito forte, propositivo, ottimista, includente, solidale, capace di riaccendere la partecipazione e soprattutto di vincere. Il nuovo Pd dipende dal voto di tutti noi. Domenica possiamo decidere: facciamo valere il nostro voto e scegliamo Matteo Renzi”.

Matteo Renzi e Daniele Manca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *