Primo cd per Enrico Pelliconi

IMOLA
Trentaquattrenne, musicista (pianista, fisarmonicista), cantante, Enrico Pelliconi ha cominciato a dieci anni a calcare il palco, suonando con i ritmi di un vero professionista. Dalle prime lezioni di musica al palcoscenico il passo è stato brevissimo, e una particolarità, insolita per i ragazzi, è stata quella di cominciare la propria carriera nel mondo del liscio per poi approdare al jazz passando per esperienze in tante cover band (Martello Band, Vergas, Gli Taliani, Rastapacho). Dopo cinque anni di studio in conservatorio, è ora uscito il suo primo cd, Mai troppo piano, che verrà presentato mercoledì 3 settembre alle 21.30 al Caffè della Rocca di Imola.
“Tutti i brani contenuti nel cd – racconta -, a parte il primo che è un po’ più vecchio, sono stati composti in questi ultimi cinque anni di jazz, e riuniscono tutte le influenze più recenti unendo al jazz il funky. I musicisti che hanno suonato nel disco sono tutti professionisti con i quali ho avuto il piacere di collaborare in questi anni: Pier Mingotti al basso, Giacomo Scheda alla batteria e Fabio Cimatti al sax”.
Jazz, funky e… liscio. “E’ un genere che amo e che non voglio abbandonare. Ora mi sento lontano dalle logiche di quel mondo (commerciali e spesso purtroppo legate al playback), ma sono convinto che ci sia davvero tanto materiale musicale interessante nella tradizione, brani scritti da compositori competenti e dotati. Il mio sogno è quello di poter portare di nuovo nelle balere i suoni dell’antico liscio. Ci ho provato recentemente con una formazione creata apposta con strumenti come clarinetto, basso tuba e fisarmonica. Spero di poter continuare”.

L’intervista completa a Enrico Pelliconi è su “sabato sera” in edicola giovedì 28 agosto

Il musicista Enrico Pelliconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *