Progetti per coinvolgere i cittadini

CIRCONDARIO-OZZANO EMILIA
Su 17 progetti partecipativi che hanno ottenuto un finanziamento dalla Regione Emilia Romagna ben 5 riguardano il nostro territorio (Medicina, Mordano, Consor-zio Ami e Parco della Vena del Gesso romagnola, Circondario imolese e Unione dei Comuni Valle Savena e Idice, in cui ricade anche Ozzano), ottenendo un cofinanziamento regionale di circa 84 mila euro.

In pratica, si tratta di mettere in piedi nei prossimi sei mesi una serie di incontri ai quali potranno partecipare i singoli cittadini e coinvolgerli in decisioni o iniziative di interesse pubblico, che dovran-no concludersi nel giro di sei mesi.

A Medicina il progetto Partiamo dal futuro (finanziato con 10 mila euro dalla Regione e per i restanti 15 mila dal Comune) punta a creare un piano strategico locale, per delineare una visione condivisa del futuro, proponendo azioni condivise concrete per il rilancio del territorio.

A Mordano il progetto Opera anziani (finanziato per 19 mila euro dalla Regione e altri 9 mila dal Comune) prevede un bando per il primo stralcio di lavori per ristrutturare palazzo Darchini per realizzare centro sociale, centro diurno e mini appartamenti per anziani.

Conami ha proposto il progetto Amici del parco per conto del Parco della Vena del Gesso (15 mila euro dalla Regione, 19 mila da Conami e 3 mila dall’ente parco). L’obiettivo è costituire, per primi in regione come prevede la legge, un albo degli «amici» (volontari) del parco, al quale affiancare l’elenco speciale «piccoli amici del parco», rivolto ai bambini che continueranno ad essere coinvolti nei progetti di educazione ambientale attraverso l’ampliamento del consolidato ciclo di attività I sentieri dell’acqua. Il progetto sarà gestito da Ecosistema, la società che già gestisce la Casa del fiume a Borgo Tossignano, e si ipotizza un primo progetto pilota di manutenzione dell’area verde proprio nella zona dei bacini di Rineggio.

Il Circondario imolese ha proposto Smart community (20 mila euro dalla Regione e altrettanti dall’ente di via Boccaccio) che sviluppa i temi della solidarietà, multiformi-tà, accoglienza, responsabilità e tolleranza. Verranno organizzati incontri in tutti e dieci i comuni e, al termine, si stilerà un regola-mento. I cittadini potranno autocandidarsi e proporre dei temi di discussione sempre riferiti al welfare.

Infine l’Unione dei Comuni Valle Savena e Idice, quindi anche Ozzano, con il progetto #Beni-ComuniInUnione (20 mila euro dalla Regione e 3.500 euro dall’Unione dei Comuni) che mira a scrivere linee guida condivise dai cinque Comuni dell’Unione per quanto riguarda la collaborazione tra cittadini ed enti locali nella gestione e manutenzione degli spazi pubblici.

La Casa del fiume di Borgo Tossignano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *