Regione, Manca: “Resto sindaco di Imola”

IMOLA
Daniele Manca annuncia sulla sua pagina di Facebook che non parteciperà alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione. La decisione è maturata nella mattinata di mercoledì. “Ora, subito, sento la voglia di inviare un grande “in bocca al lupo” a quanti annunciano la loro determinazione a misurarsi nelle primarie per la selezione del candidato alla Presidenza della Regione Emilia Romagna. Io sono il sindaco di Imola e svolgerò il mio lavoro con la determinazione che mi ha condotto fin qui.
Mi sfilo? Veramente non mi ero infilato. Ho letto che sono stato al centro di tante attenzioni. La cosa mi ha fatto pensare e dichiarare di essere a disposizione di un disegno che, trasferito sulle questioni della politica di governo, proponesse la qualità delle nostre realizzazioni al servizio dell’impianto di trasformazione del nostro Paese. Cioè la prova vissuta del saper fare al servizio del fare. Cose che valgono sia che fossi il candidato ma che valgono ancora per sostenere il futuro assetto del Governo regionale.
Si tratta di dare vita, cosa che sicuramente è iscritta all’ordine del giorno, ad un percorso di valorizzazione della nostra natura. Del nostro modo di essere, del nostro modo di fare. Quando oggi leggiamo che 1.424 aziende pubbliche, partecipate, portano un deficit di bilancio inguardabile, vorrei notare che dove siamo noi non solo i conti tornano, ma non si tratta solo di risultati contabili. Le nostre aziende, qui a Imola, assolvono alla propria funzione, restituiscono la soddisfazione della funzione per cui sono state create. Un modello, un modo, una realtà che nel prossimo futuro sappiamo sarà chiamata a trasferire competenza ed esperienza.
Io sento la responsabilità che la passione politica mi impone. Il Pd al 41% è un dato inedito nella storia d’Italia. Ora conseguentemente dobbiamo provare a corrispondere a questa fiducia: idee, progetti, programmi ed anche il profilo del nostro comportamento. Nel caso avrei portato Imola nel mio nuovo impegno, nei fatti che si determineranno porterò Imola, siatene certi. Noi ci siamo e ne abbiamo di cose da dire, di cose da fare. Insieme”.
Sempre via Facebook in mattinata era arrivata la candidatura di Matteo Richetti alle primarie che si affianca a Patrizio Bianchi, Roberto Balzani e Palma Costi. A questo punto resta l’incognita di Stefano Bonacini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *