Reti anti-ladro con Whatsapp in tutte le frazioni

CASTEL SAN PIETRO-MOLINO NUOVO
I gruppi e le reti di cittadini che si scambiano messaggini per segnalare furti o persone sospette si è ampliata enormemente. In particolare a Castel San Pie-tro, uno dei territori più «scoperti», ora appare completamente suddiviso e organizzato, frazioni comprese. Gli ultimi due gruppi sono partiti tra fine giugno e l’inizio di luglio, nel capoluogo e a Molino Nuovo. In questo caso i cittadini hanno scelto Whatsapp, l’applicazione gratuita per smartphone e tablet, come strumento per tenere i contatti e inviare messaggi e foto.

A fine giugno nel capoluogo si è costituito ufficialmente il gruppo “Castello all’erta!!!”, che per ora riunisce una trentina di persone che risiedono nel capoluogo. Gli amministratori sono il presidente della Consulta, Leonardo Piol, il vice Loris Sermasi e Massimo Bugani.

A pochi giorni di distanza è partito “Molino Nuovo sicurezza”, che copre la frazione lungo la via Viara da San Martino in Pedriolo fino al confine con Monterenzio. A gestirlo sono anche in questo caso il presidente della Consulta, Vanes Tomasini, e la vice Erika Menichetti.

Altri dettagli su “sabato sera” in edicola dal 7 luglio

I referenti del gruppo Whatsapp del capoluogo (Loris Sermasi, Massimo Bugani e Leonardo Piol) e di Molino Nuovo (Novello Bona, Erika Menichet-ti e Vanes Tomasini)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *