Rumore, Tronconi: “Le Acque non sono un museo”

IMOLA
“Le aree intorno alla pista sono un mix di funzioni. Il parco delle Acque minerali è storicamente dedicato ad attività sportive e ricreative, non rappresenta un puro luogo di quiete come il bosco della Frattona. Una fruibilità che ha giustificato la classificazione in classe IV” L’assessore all’Ambiente e all’Urbanistica, Davide Tronconi, replica così alle associazioni ambientaliste e al ricorso che hanno presentato al Tar contro la classificazione acustica approvata dal Comune.

“Non ci deve sfuggire che c’è chi vorrebbe una sorta di parco-museo, un luogo fermo nel tempo, intoccabile o quasi – prosegue Tronconi -. Noi, il sindaco Manca in testa, nel rispetto delle norme, stiamo invece difendendo la complessità di attività che già oggi sono presenti. Nel prossimo bando per la discoteca potremmo immaginare anche funzioni nuove, ad esempio un risto-rante attivo tutto l’anno”.

Altre informazioni su “sabato sera” in edicola dal 21 luglio

L’assessore Davide Tronconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *