San Cassiano tra sport, sacro e medioevo

IMOLA
Imola ha festeggiato il suo patrono, San Cassiano. Martedì 12 agosto con una pedalata molto partecipata, con in testa il vescovo mons. Tommaso Ghirelli, partita alle 18.15 dal sagrato della cattedrale di San Cassiano e diretta verso gli scavi di via Villa Clelia dove l’archeologa Valentina Manzelli, della Sovrintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, ha tenuto una visita guidata illustrando le più recenti scoperte. Mercoledì 13 agosto invece per tutta la giornata è stato possibile visitare il palazzo Vescovile dove erano presenti nei chiostri associazioni, artigiani e aziende del territorio con i propri stand e la consueta esposizione delle carrozze di gala della Diocesi. Nel pomeriggio tanto pubblico ha assistito alle ricostruzioni storiche e ammirato la sfilata in costume rinascimentale dei volontari dell’associazione culturale Alidosiana di Castel del Rio, il Gruppo del Palio del Torrione di Bubano e per la prima volta i Difensori della Rocca di Imola, che si sono cimentati in una dimostrazione di combattimento medievale con tanto di armature, e gli sbandieratori del Rione Rosso di Faenza. Non è mancato l’evento sportivo, la Camminata di San Cassiano, a cura dell’Atletica Imola Sacmi Avis, con il passaggio dalla Rocca Sforzesca.

Foto Isolapress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *