Sette giorni di mostre, film gratuiti e spettacoli sulle migrazioni

IMOLA
Spettacoli, mostre e film. Iniziative che partiranno domani, martedì 20, Giornata mondiale dedicata ai rifugiati, appuntamento voluto dall’Onu per contribuire alla pace e alla sicurezza di profughi e richiedenti asilo, e proseguiranno fino a lunedì 26 giugno.

Il primo appuntamento è con Circonda, uno spettacolo di giovani circensi che racconta un viaggio clandestino, senza meta, fatto di peripezie e solitudine, ma anche di incontri magici (ore 20) nel prato della Rocca Sforzesca (a fianco del Chiosco).

Poi, da mercoledì 21 giugno a mercoledì 5 luglio la Biblioteca comunale ospita la mostra “Touroperator. Diario di Vite dal Mare di Sicilia” dello scultore Massimo Sansavini che ha utilizzato il legno dei barconi accatastati nell’ex base americana Loran per creare opere d’arte capaci di raccontare ogni traversata, ogni disperato naufragio. In occasione dell’inaugurazione (alle ore 21 del 21 giugno) verrà proiettato il video “Solo Andata” di Alessandro Gassman e Erri de Luca con la musica del Canzoniere Grecanico Salentino, vincitore del premio Arte e Diritti umani 2014 di Amnesty International. Nel corso della serata alcuni richiedenti asilo ospiti presso le strutture di accoglienza del territorio imolese racconteranno della loro esperienza e le loro speranze per il futuro.

Giovedì 22 giugno (ore 21.30) piazza Gramsci si animerà con la musica, danza e poesia di Artemigrante. Sabato 24 giugno (ore 10) l’ex Bar Bacchilega ospiterà il “World cafè Partecipazione e Intercultura”, un’officina di idee con le Consulte di cittadini stranieri della regione.

Sempre sabato 24, seguito da domenica 25 e lunedì 26 giugno alla Rocca Sforzesca (ore 21.15) tre serate di film a tema ad ingresso gratuito in collaborazione con Start Cinema (un antipasto della stagione estiva del RoccaCinema). Sabato 24 “Dheepan. Una nuova vita” di Jacques Audiard, film vincitore della Palma d’Oro a Cannes nel 2015; domenica 25 “The Black sheep” di Antonio Martino vincitore del Premio come miglior documentario al MYArt Festival 2017, infine lunedì 26 “Difret. Il coraggio per cambiare” di Zeresenay Berhane Mehari coprodotto da Angelina Jolie, film vincitore del Premio del pubblico al Festival Internazionale del Cinema di Berlino nel 2014. Sempre lunedì 26 all’interno della Rocca Sforzesca dalle ore 19.30 torna, dopo il successo dello scorso anno, Degustamondo, piatti preparati dalle donne dell’associazione Trama di terre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *